INTERVISTE POST PARTITA SANDRIGO-ROLLER BASSANO

C’è una grande soddisfazione nelle parole di Marozin a fine partita: «Tre punti fondamentali visti i risultati delle due davanti – ci confessa l’allenatore dei padroni di casa – e onore al Bassano che ci ha messo in difficoltà mettendosi a zona. Abbiamo avuto moltissime occasioni ma, purtroppo non siamo riusciti a concretizzarle». Poi il mister del Sandrigo Hockey elogia il lavoro fatto dai suoi ragazzi: «Bravi ai miei ragazzi che sono riusciti a mantenere i nervi saldi in una partita che si era fatta complicata. Nella prima frazione di gioco abbiamo avuto diverse imperfezioni a chiudere dei contropiedi perché sono partite che amministri puoi segnare e restare più sereno. Merito comunque al Bassano con Dal Zotto che ha tirato fuori delle conclusioni che erano ben indirizzate tenendo in linea di galleggiamento la sua formazione. Siamo riusciti a restare sul pezzo in un momento difficile dove non si riusciva a trovare la via del gol. Bravi ai miei ragazzi che hanno creduto nella conquista dei 3 punti». Deluso invece l’allenatore dei biancorossi bassanesi: «Parto dal presupposto che il Sandrigo ha un organico nettamente superiore rispetto al nostro e abbiamo provato a metterlo in difficoltà posizionandoci a zona. – ci confessa Gonzo – ci è mancata l’esperienza. Siamo una formazione giovane abbiamo ancora paura e non manteniamo il possesso palla. Non sono di certo queste le patite in cui dobbiamo portare a casa i tre punti. Noi ci abbiamo provato anche denaturando il nostro gioco scegliendo di metterci a zona perché, se andavamo a uomo, soccombevamo dal punto di vista tecnico perché gli organici sono nettamente diversi. Elogio il lavoro dei miei ragazzi che comunque ci hanno provato fino alla fine ».